La qualità di abitare: il nostro Corpo

Il movimento è importante, l’OMS conferma che patologie croniche ,malattie cardiovascolari e respiratorie, tumori, diabete hanno in comune quattro principali fattori di rischio: fumo, abuso di alcool, cattiva alimentazione ed inattività fisica ed i primi 2 punti del WCRF sono:

1) Mantenersi snelli per tutta la vita. Per conoscere se il proprio peso è in un intervallo accettabile è utile calcolare l’Indice di massa corporea (BMI = peso in Kg diviso per l’altezza in metri elevata al quadrato: ad esempio una persona che pesa 70 kg ed è alta 1,74 ha un BMI = 70 / (1,74 x 1,74) = 23,1.), che dovrebbe rimanere verso il basso dell’intervallo considerato normale (fra 18,5 e 24,9 secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità).

2) Mantenersi fisicamente attivi tutti i giorni. In pratica è sufficiente un impegno fisico pari a una camminata veloce per almeno mezz’ora al giorno; man mano che ci si sentirà più in forma, però, sarà utile prolungare l’esercizio fisico fino ad un’ora o praticare uno sport o un lavoro più impegnativo. L’uso dell’auto per gli spostamenti e il tempo passato a guardare la televisione sono i principali fattori che favoriscono la sedentarietà nelle popolazioni urbane.

Come Tecnico Nazionale di Nordic Walking ed Istruttore INWA/ANWI sono convinto che l’attività fisica regolare vada sempre di pari passo con la buona salute. La si dovrà eseguire senza sforzi eccessivi, in modo che possa regalare al corpo una vera sensazione di benessere e relax. Il Nordic Walking e l’esercizio fisico incrementano  i livelli di triptofano e quindi di serotonina ed anche le endorfine, una sostanza chimica prodotta dal ns. cervello e dotata di una potente attività analgesica ed eccitante. Senz’altro l’aspetto più affascinante ed interessante delle endorfine risiede nella loro capacità di regolare l’umore. Durante situazioni particolarmente stressanti il nostro organismo cerca di difendersi rilasciando endorfine che da un lato aiutano a sopportare meglio il dolore e dall’altro influiscono positivamente sullo stato d’animo. Le endorfine hanno dunque la capacità di regalarci piacere, gratificazione e felicità aiutandoci a sopportare meglio lo stress.  Ciò spiega perfettamente quell’innegabile sensazione di euforia e di benessere che insorge dopo aver praticato un po’ di attività fisica. Riduzione di ansia, stress, arrabbiature e controllo dell’appetito sono ulteriori proprietà benefiche delle endorfine . Ogni Persona, ogni Corpo non hanno il medesimo rilascio di endorfine a parità di sforzo fisico ed è quindi importante utile cercare di capire quale sia il giusto livello di intensità nel svolgere attività fisica al fine di sentirsi felice  ed affidarsi quindi ad Istruttori qualificati.

Nordic Walking ed una corretta alimentazione sono una soluzione collaborativa per la cura, il rallentamento e riabilitazione di malattie cardiovascolari, metaboliche, ipertensione, diabete di tipo 2, obesità, ansia, depressione, malattie neurodegenerative, realtà tumorali; patologie che hanno assunto forme diffuse con pesanti ripercussioni sociali ed economiche .(M.Lee.Boohrer”The importance of walking to public health”Med-sci-sports-exerc2008)

La vitamina D è nota anche come “Vitamina del Sole” perché è grazie al Sole che il nostro corpo, attraverso la pelle e praticando attività fisica quale il Nordic Walking, è in grado di sintetizzarla e produrla. Ecco perché, col drastico cambiamento di vita che l’intera popolazione ha subìto nel corso degli anni, vale la pena riscoprire o far conoscere questa vitamina, alleato prezioso del nostro organismo e Stili di Vita.

Il Nordic Walking è una forma di attività fisica in cui alla normale camminata è stato aggiunto l’utilizzo attivo di un paio di bastoncini specifici; le caratteristiche di un cammino naturale e biomeccanicamente corretto sono mantenute in tutti gli aspetti. Un utilizzo tecnicamente corretto dei bastoncini coinvolge attivamente la parte alta del corpo nel lavoro di deambulazione e propulsione in avanti. Lo sforzo fisico viene così intensificato in modo significativo e distribuito in modo versatile, equilibrato ed appropriato sui vari gruppi muscolari di tutto il corpo. La realtà più importante nella mia tecnica di insegnamento, quale Tecnico Nazionale ed Istruttore ANWI di Nordic Walking è che le abilità apprese durante un corso di Nordic Walking possano e devono essere trasferite nella nostra Vita di tutti i giorni.

Camminare a passo svelto è una forma semplice e sicura di esercizio fisico ed indiscutibilmente una misura efficace per contrastare la sedentarietà e le problematiche da essa derivanti oltre che abbattere i costi delle cure mediche. Se non hai il tempo di allenarTi con regolarità prova a camminare per almeno 30 minuti al giorno. Anche un esercizio moderato Ti aiuterà a bruciare calorie e ad aumentare i livelli di triptofano, causando un aumento della serotonina, incrementare la sensazione di benessere e relax. Alcuni esercizi possono essere eseguiti anche da seduti, in ufficio, in treno, aspettando il bus, alla cassa del supermercato e possono essere degli ottimi integratori x il nostro benessere quotidiano. Confrontiamoci con Noi stessi e condivido con Voi…….non è facile trovare 30 minuti al giorno da dedicare a Noi stessi, MA 30 minuti sono anche 3 volte da 10 minuti….6 volte x 5 minuti…..10 volte per tre minuti…IMPOSSIBILE non trovarli e mi auguro che ORA siate Voi a condividere il sottoscritto.

Un’altra realtà alla quale dobbiamo confrontarci è la qualità dell’aria che respiriamo. Praticando Nordic Walking avremo anche questo vantaggio ma vivendo in ambienti confinati dove trascorriamo la maggior parte del tempo, cioè negli ambienti chiusi quali il ns. ufficio, luogo di lavoro la ionizzazione dell’aria è insufficiente. Qui il numero degli ioni negativi diminuisce drasticamente perché l’inquinamento atmosferico ed elettrico produce particelle caricate positivamente (ioni positivi) che ostacolano l’assorbimento di ossigeno da parte dell’organismo. La ionizzazione dell’aria è determinata da semplici processi naturali come le radiazioni solari o l’infrangersi delle acque. Questi fattori agiscono sulle molecole d’aria, normalmente neutre, scindendole in coppie di ioni di polarità opposta e generando così ioni negativi. Per questo motivo in spiaggia o vicino a una cascata l’aria è ben ‘ionizzata’, cioè carica di ioni negativi che facilitano l’assorbimento di ossigeno nel sangue dandoci una sensazione di benessere.

La ionizzazione dell’aria avviene perché gli ioni negativi, legandosi alle particelle caricate positivamente, fanno precipitare gli inquinanti accentuando il processo di pulizia e vitalizzazione dell’aria. Sono proprio gli ioni negativi dell’ossigeno ad influenzarci. Produttori naturali di ioni negativi sono le cascate, le montagne, le spiagge o i temporali. Normalmente, il numero degli ioni nell’aria fresca di campagna oscilla dai 2000 ai 4000 per centimetro cubo, nei ns. uffici in città 500 per centimetro cubo. Una volta che raggiungono la nostra circolazione sanguigna producono delle reazioni biochimiche che aumentano i livelli di serotonina, contribuendo così ad alleviare la depressione, lo stress, costante stanchezza e talvolta irritabilità per un non nulla, ad aumentare la nostra energia ed euforia durante il giorno, un azione benefica sul ns. sistema cardiovascolare, endocrino e nervoso. Ciò migliora conseguentemente anche la qualità del nostro sonno e dà sollievo ai muscoli affaticati per il lavoro o l’esercizio fisico. Tra i molteplici effetti benefici spicca anche la capacità di aumentare il flusso di ossigeno al cervello, con conseguente maggiore attenzione, diminuzione sonnolenza, e maggiore energia mentale. Oggi hanno prodotto e commercializzano diversi macchinari per la ionizzazione e depurazione dell’aria, da quelli industriali a quelli casalinghi quale una semplicissima e piccola fontana da appoggiare  in zone corrette nella ns. abitazione e luogo di lavoro. Per cui godiamoci qualche sana e corretta camminata  sperimentando gli schizzi di una cascata, di un torrente, una passeggiata in montagna dove l’aria è già ricca di sani ioni e regaliamoci anche parte del nostro Tempo per costruirci una semplice e piccola fontana per la nostra Abitazione.

Per tutti questi motivi gli ioni negativi, a differenza del proprio aggettivo, li possiamo chiamare anche “ioni buoni” grazie ai loro effetti positivi sul benessere delle Persone, e questo può ulteriormente  farci meditare che non esiste una situazione negativa o positiva, esiste sempre una possibilità di equilibrio, di modificare e trasformare un evento, un problema, che tutto è impermanente e come tale vivere al meglio il momento attuale, senza troppo essere nel passato e spesso nel futuro e pre-occuparci inutilmente. Il nostro Atteggiamento è tutto, Noi scegliamo in ogni momento, avere il controllo del nostro atteggiamento ci permette di controllare e contribuire al nostro futuro, e c’è una sola Persona che può controllare ciò che Noi pensiamo…..siamo NOI. I nostri pensieri sono le abitudini di domani e Noi con le nostre sane abitudini e competenze acquisite possiamo trovare il nostro Ben-Essere.


Piacere e buona giornata, mi presento, mi chiamo Luigi Bellaria. Bioarchitetto ,Tecnico Nazionale di Nordic Walking  Istruttore di Nordic Walking  INWA-ANWI.

www.viveresanoquotidianamente.it

bellaria@viveresanoquotidianamente.it

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »